Taccuino alla mano (e una penna nell’altra).

Uno scarabocchio ad un angolo del foglio.

E un accento – o meglio, a dirla tutta – infiniti accenti.

Eccoci qua!

Vi presentiamo biró (o biroconlaccento) una vasta pluralità di io narranti ognuno con un proprio sguardo sulla realtà, una propria firma: un accento del tutto personale.

Biró dà voce a svariati che novellano del proprio vissuto con storie vere o del tutto inventate, che raccontano il proprio punto di vista su un libro letto, un evento letterale o socio culturale, che si prodigano in interviste romanzate.

Questo è biró: